Perchè nasce la convenzione Gengle-UnipolSai:

Lo spirito mutualistico e solidaristico che spinge GenGle a mettere a disposizione degli iscritti tempo, risorse, impegno, idee al solo fine di creare una comunità, appare incredibilmente vicina alla mission di UnipolSai che interpreta il prodotto assicurativo come strumento sociale di tutela e di sviluppo, con un’attenzione sempre maggiore ai fenomeni che trasformano la società.

Se è vero che la community di  GenGle persegue l’obiettivo di rafforzare i legami tra le persone affinché “nessun genitore single possa più sentirsi solo” , è altrettanto vero che la causa ultima che ci spinge ad assicurarci consiste proprio nel non trovarsi soli ed impreparati agli appuntamenti più difficili della nostra vita.

Mi piace pensare che un progetto di partnership tra UnipolSai e GenGle possa rappresentare una straordinaria opportunità per un business sostenibile ed eticamente orientato nel rafforzare le idee di solidarietà e fiducia che dovrebbero caratterizzare il rapporto assicuratore / assicurato.

Giuditta Pasotto

L’obiettivo comune di Gengle e UnipolSai è quello di consentire alle famiglie di vivere con fiducia e tranquillità i momenti che paradossalmente ci espongono di più al rischio della nostra disattenzione.

Massimale assicurato: 100.000 euro per danni causati a terzi per morte/lesioni/danneggiamenti a cose

UnipolSai ha recepito l’esigenza rappresentata dalle famiglie in cui il dato anagrafico non corrisponde alla sostanza di una convivenza frazionata tra i genitori, è stata modificata la storica impostazione di queste polizze che si rivolgeva al modello di famiglia ‘tradizionale’.

La polizza CAPOFAMIGLIA è più correttamente ‘RC DELLA VITA PRIVATA’.

DETTAGLI DELLA POLIZZA:

• La polizza ha valenza annuale: periodo di tempo pari a 365 giorni, o a 366 giorni in

caso di anno bisestile che va dal 1 gennaio al 31 dicembre

• Compagnia/Società erogante: l’Impresa assicuratrice, UnipolSai Assicurazioni S.p.A.

• Contraente: Gengle Onlus per conto dei propri tesserati.

• Franchigia: parte del danno indennizzabile che rimane a carico dell’Assicurato (1000,00 Euro).

• Indennizzo: la somma liquidata dalla Compagnia in caso di sinistro fino ad un max di 100.000 Euro.

• Regola proporzionale: se l’assicurazione copre solo una parte del valore che le cose assicurate avevano al momento del sinistro, la Compagnia risponde dei danni in proporzione alla parte suddetta (art. 1907 del Codice Civile).

• Polizza collettiva: al fine di non cedere i dati degli utenti Gengle si considerano assicurati tutti i tesserati inseriti nei verbali di approvazione di Gengle Onlus.

Identificazione degli Assicurati – Calcolo e Pagamento del premio

I nominativi degli assicurati, si riscontrano nei Registri Istituzionali della Contraente, che s’impegna sin d’ora a renderli disponibili con semplice richiesta a personale qualificato della Società per consultazioni, verifiche ogni qualvolta si renda necessario.

Il premio lordo comprensivo di accessori viene anticipato dalla Contraente.

Alla fine di ogni annualità assicurativa, la Società procederà alla stesura di un’appendice di regolazione premio in base al numero complessivo delle persone assicurate desunte dai Registri Istituzionali e comunicate dalla Contraente stessa entro 60 giorni dal termine dell’annualità assicurativa.-

Per le persone che si associano alla Contraente dopo la decorrenza della presente copertura assicurativa, la Contraente stessa invierà tramite e-mail/fax, all’Agenzia, ogni singola nuova adesione con i nominativi dei nuovi associati e la data di inizio adesione alla Contraente.

Le differenze attive o passive risultanti dalla regolazione devono essere pagate entro 30 giorni dalla relativa comunicazione.-

Se il Contraente non effettua nei termini prescritti il pagamento della differenza attiva dovuta, la Società, può fissare un ulteriore termine non minore di 15 giorni, trascorso il quale il premio anticipato in via provvisoria per le rate successive viene considerato in conto e a garanzia di quello relativo al periodo assicurativo annuo per il quale non ha avuto luogo la regolazione o il pagamento della differenza attiva e l’assicurazione resta sospesa fino alle ore 24 del giorno in cui il Contraente abbia adempiuto i suoi obblighi, salvo il diritto della Società di agire giudizialmente.-

Per i contratti scaduti, se il Contraente non adempie gli obblighi relativi alla regolazione del premio, la Società, fermo il diritto di agire giudizialmente, non è obbligata per i sinistri accaduti nel periodo al quale si riferisce la mancata regolazione.

Qualora all’atto della regolazione annuale, il premio consuntivo risulti maggiore di oltre il doppio rispetto a quello anticipato, quest’ultimo è aumentato con decorrenza dall’inizio del periodo annuo successivo a quello

Durata del contratto

Il presente contratto assicurativo ha durata annuale con tacita proroga per un anno e così successivamente.

L’Assicurazione non comprende i danni:

  1. alla conduzione  della Dimora abituale e delle dimore saltuarie e dei beni mobili in esse contenuti, comprese le dipendenze e pertinenze;
  2. alla proprietà, detenzione e d uso legittimi di armi, anche da fuoco;
  3. causati da atti dolosi dell’Assicurato, salvo sé compiuti da persone delle quali debba rispondere per legge;
  4. da Furto o Rapina;
  5. alle cose in consegna o custodia o che l’Assicurato detenga a qualsiasi titolo;
  6. conseguenti all’esercizio di attività commerciali, artigianali, industriali, professionali e comunque retribuite;
  7. derivanti da proprietà, uso, guida di veicoli a motore, natanti a motore quando ritenuti in circolazione ai sensi del Decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209;
  8. derivanti dalla proprietà od uso di imbarcazioni a vela o a remi di lunghezza superiore ai 6,5 metri;
  9. derivanti dalla pratica del paracadutismo e degli sport aerei in genere, degli sport praticati sull’acqua e di quelli che prevedono l’impiego di veicoli a motore;
  10. derivanti da proprietà, uso, guida di aeromobili;
  11. derivanti dalla proprietà ed uso di attrezzature e di giochi a motore;
  12. da umidità o stillicidio, insalubrità dei locai, da gelo e spargimento di liquidi;
  13. da incendio delle cose dell’Assicurato o da lui detenute
  14. da conseguenti da inquinamento dell’aria, dell’acqua, del suolo
  15. conseguenti a lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria rientranti nel campo di applicazione del D.Lgs. 81/2008
  16. derivanti dall’esercizio dell’attività venatoria;
  17. conseguenti o derivanti dall’emissione o generazione di onde e campi elettromagnetici;
  18. derivanti dalla presenza, uso, contaminazione, estrazione, manipolazione, lavorazione, vendita, distribuzione e/o stoccaggio di amianto e/o di prodotti contenenti amianto;
  19. derivanti da prodotti geneticamente modificati;
  20. derivanti da inquinamento.
  21. derivanti dallo svolgimento di stage e tirocini presso enti pubblici o privati;
  22. causati a terzi dai Lavoratori domestici, i danni fisici subiti dagli stessi durante lo svolgimento delle loro attività nonché le malattie professionali contratte dagli stessi;

Persone non considerate “terzi”

Non sono considerati terzi:

  1. gli Assicurati così come definiti dall’Art. 2);
  2. qualsiasi altro convivente con l’Assicurato;
  3. i Lavoratori domestici, in occasione dello svolgimento della loro attività;

DOMANDE FREQUENTI:

Assolutamente no, è possibile assicurarsi con più compagnie e decidere, in caso di sinistro a quale rivolgersi, oppure, è possibile aprire il sinistro presso entrambe le polizze che concorreranno a pagare quanto dovuto in parti uguali, o nel caso che il danno superi il massimale potranno integrarsi.

I nominativi degli assicurati, si riscontrano nei Registri Istituzionali di Gengle Onlus, che s’impegna sin d’ora a renderli disponibili con semplice richiesta a personale qualificato della Società per consultazioni, verifiche ogni qualvolta si renda necessario.

Il premio lordo comprensivo di accessori viene anticipato da Gengle Onlus.

Abbiamo scelto di sottoscrivere la polizza come Gengle Onlus, proprio al fine di non comunicare i dati dei nostri utenti tesserati. I dati del singolo utente saranno comunicati solo nel caso in cui l’utente debba chiedere un rimborso e quindi, tramite noi di Gengle Onlus, sarà consegnato il nominativo ed il numero di tessera oltre al verbale d’assemblea nel quale si evidenzia espressamente l’accettazione del tesserato.

La polizza copre i figli anche se maggiorenni purchè residenti con il genitore. La polizza copre anche gli eventuali nuovi compagni conviventi dei genitori.

L’assicurazione Gengle-UnipolSai segue i figli, pertanto che siano affidati alla tata o alla vicina di casa, se arrecano danni sono sempre coperti da assicurazione.

VIDEO INTRODUTTIVI ALL’ASSICURAZIONE:

Qualche dettaglio in più sulla polizza

L'importanza dell'assicurazione spiegato da Homer

Come assicurare un futuro ai figli

Famiglia serena ecco come

Come nascono le assicurazioni?

Famiglia serena ecco come